Lancia,elettrica per tornare al vertice: l’arma segreta supera tutti

La Lancia si prepara ad immettere sul mercato i suoi nuovi modelli, e nel 2026 ci sarà la nuova ammiraglia. Ecco come sarà.

Il gruppo Stellantis ha il chiaro obiettivo di riportare al vertice il marchio Lancia, uno dei costruttori di maggior successo del nostro settore automotive. Le vittorie nel mondiale rally e nelle corse in generale hanno fatto la storia del motorsport, con modelli brillanti come la Delta Integrale, la 037 e la Stratos che è impossibile dimenticare per chi ha vissuto quei tempi.

Lancia nuova ammiraglia
Lancia la novità elettrica – Electricmobility.it

Dopo la chiusura della Squadra Corse nei primi anni Novanta, subito successiva ai successi della Delta Integrale, anche il reparto prodotto ha iniziato pian piano a rallentare la produzione, sino alla situazione attuale che vede la realizzazione della sola Ypsilon, che comunque continua ad essere una delle auto più vendute in Italia.

Stellantis, che ha inglobato la casa di Torino, vuole ritirar su la Lancia con un piano decennale, che vedrà l’uscita sul mercato ogni due anni di un nuovo modello. La grande novità partirà nel 2024, ed in questo caso, sarà la Ypsilon di nuova generazione ad essere svelata a tutti.

Questa vettura sarà disponibile in versione termica ed elettrica, e la sua produzione sta partendo proprio in questi mesi. Nel 2026 sarà la volta di una nuova ammiraglia full electric, ed è di lei che andremo a parlare nelle prossime righe. La vettura è davvero splenida nelle forme, con tecnologie che saranno di alto livello.

Lancia, ecco come sarà la nuova ammiraglia elettrica

Il secondo modello che farà parte del programma di rilancio della Lancia (perdonate il gioco di parole), sarà la nuova ammiraglia attesa per il 2026 che si chiamerà Gamma. Sarà spinta da un powertrain al 100% elettrico come confermato dal CEO Luca Napolitano, e non ci sarà spazio per il motore termico.

Lancia 2026 ecco la Gamma
Lancia 2026 forme da sogno – Electricmobility.it

Le linee saranno quelle di una fastback, con una lunghezza di circa 4,7 metri. Verrà realizzata sulla nuova piattaforma STLA Medium di Stellantis, che darà origine alla gran parte dei modelli della holding multinazionale olandese che saranno lanciati nei prossimi anni, con novità in arrivo su più fronti.

Uno dei punti di forza che avrà la nuova Lancia sarà la strabiliante autonomia, da circa 700 km tra una ricarica e l’altra. Parliamo di un dato che inizia a potersi mettere a paragone con i motori termici, e che può pensare di risolvere uno dei più grandi problemi di chi non vuole acquistare l’auto elettrica.

L’autonomia è una delle più grandi cause di scetticismo, ma una vettura che può percorrere così tanti chilometri è destinata a cambiare la mentalità di chi è candidato all’acquisto. L’obiettivo della Gamma è anche quello di far crescere il marchio in Europa, in vista di un futuro di successo.

Dopo la nuova ammiraglia, nel 2028 toccherà al debutto della nuova Delta, la quale, a propria volta, sarà solamente elettrica. La casa torinese vuole sbancare con i nuovi modelli ad emissioni zero, ed in tal senso, sarà interessante vedere quelli che saranno i dati sulle vendite della Ypsilon elettrica, che a breve sarà svelata.

Impostazioni privacy