Auto elettriche, nulla sarà come prima: BMW lancia la rivoluzione

La BMW è pronta per cambiare del tutto il mondo delle auto elettriche, con una novità che fa sognare tutti. Ecco quale.

Tutti i grandi marchi stanno strizzando l’occhio all’elettrico, e tra di loro non manca di certo la BMW. Un paio di mesi fa è stato svelato il progetto Vision Neue Classe, ovvero diversi concept di auto ad emissioni zero pensate per il futuro, con vetture fatte di alta tecnologia e concepite con un design molto semplice, senza troppe complicazioni.

BMW rivoluzione elettrica
BMW cambia tutto (ANSA) – Electricmobility.it

La ricetta perfetta del marchio BMW è proprio questa, e bisognerà vedere se dalla clientela arriveranno risposte concrete. Nel frattempo, è arrivato un annuncio che rivoluzionerà il modo di fare auto elettriche, e che può portare molti benefici anche al cliente. Andiamo a vedere cosa sta per accadere.

BMW, ecco la decisione che cambia tutto sull’elettrico

Anche se le auto elettriche non sono ancora particolarmente gradite, c’è da dire che su di loro si stanno facendo passi da gigante, soprattutto in termini di batterie. Ora è la BMW che sta pensando ad un processo rivoluzionario, anche se è più corretto dire che il piano è già stato stabilito, e che manca solamente la messa in pratica.

BMW elettrico nuove batterie
BMW elettrico che rivoluzione (BMW) – Electricmobility.it

Infatti, tramite Solid Power è pronto il test sulla tecnologia delle batterie allo stato solido, dal momento che è arrivato un annuncio che parla del debutto assoluto delle celle EV A-1, che stanno per essere consegnate alla casa di Monaco di Baviera. Si tratta di campioni degli accumulatori allo stato solido, che verranno provati per entrare nella “qualificazione automobilistica”, ed il tutto sarà fondamentale per lo sviluppo di questo prodotto.

Solid Power è un’azienda americana che sta facendo segnare numeri da record, con la BMW che è pronta ad usufruire della sua tecnologia in base all’accordo stretto qualche tempo fa. Pensate che questa società, nel terzo trimestre del 2023, ha visto aumentare i propri ricavi per 3,6 milioni di dollari rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, arrivando ad una quota totale di 6,4 milioni di dollari, un dato davvero incredibile, che arriva in un periodo di forte crisi generale. Le entrate, da inizio anno, sono pari a 15,1 milioni di dollari, il doppio dei 7,5 dello scorso anno.

I marchi automobilistici devono sfruttare al meglio le conoscenze di aziende esterne per implementare la loro tecnologia, in modo da renderla più fruibile per chi acquista. Infatti, le batterie non convincono, allo stato attuale, per tanti diversi fattori, sui quali è necessario fare sviluppo. Chi produce le supercar è spaventato dal discorso peso, che va a far perdere quella leggerezza di guida di cui c’è bisogno nelle auto prestazionali, come ha sottolineato di recente la Pagani, che per ora dice no all’elettrico.

Inoltre, le batterie portano a processi di produzione molto costosi, che poi si riflettono sugli alti costi di acquisto delle auto elettriche. Poi c’è anche il discorso legato all’autonomia ed alla lenta ricarica, tutti argomenti che nei prossimi anni andranno analizzati. Lo stato solido può essere una soluzione a tanti di questi problemi.

Impostazioni privacy