Elettriche, gigante controcorrente: la decisione non si discute

Il mondo delle auto elettriche appare appeso ad un filo per via delle poche vendite, ed ora c’è una novità che cambia tutto.

Le auto elettriche sono le candidate a muovere le persone in futuro, ma per il momento non sono di certo le più gradite. Infatti, i dati sulle vendite parlano addirittura di un calo in questo ultimo periodo, e non è che in passato fossero mai decollate troppo. Di certo, non si tratta di una situazione positiva per l’Unione Europea, che ha imposto il blocco ai motori termici nel 2035.

Auto elettriche che tensione
Auto elettriche nuovo scenario – Electricmobility.it

Con ogni probabilità, si è trattato di una scelta troppo rapida, che ha portato i costruttori a dover convertire in poco tempo la produzione. Se a ciò si aggiunge la crisi delle vendite e gli alti costi di produzione delle auto elettriche, non c’è affatto da sorprendersi della grave crisi generale dei vari costruttori, che faticano molto a tornare ai livelli del passato. Uno dei paesi più indietro per quello che riguarda la vendita delle EV è la Germania, che assieme all’Italia è uno dei paesi in cui questa tecnologia sta sfondando di meno.

Tra i fattori c’è di sicuro il periodo di recessione che il popolo tedesco sta vivendo dopo tanti anni di economia fiorente, ma nelle ultime ore è arrivato un aggiornamento che non fa altro che peggiorare la situazione. Infatti, uno dei marchi principali vuole insistere sulle batterie, in quella che è una vera e propria guerra interna.

Auto elettriche, ecco cosa sta accadendo in Germania

Tra i marchi più importanti che vengono dalla Germania c’è la Opel, che ha comunicato di non voler cambiare idea sull’elettrico, sia per quanto riguarda la produzione dei modelli futuri che nella produzione negli stabilimenti. Il CEO Florian Huettl ha confermato la strategia di elettrificazione al cancelliere tedesco Olaf Scholz, il che significa che i piani non verranno cambiati nei prossimi anni. Quest’ultimo si è incontrato a Berlino con i rappresentanti del governo, ma anche con quelli dei produttori e delle associazioni automobilistiche.

Opel punta sull'elettrico
Opel che coraggio (Stellantis) – Electricmobility.it

Dunque, se ci fosse stato qualche dubbio, ora è stato spazzato via, con la Opel che vuole continuare a spingere sulle EV. Tuttavia, un marchio come la Volkswagen si era fatto sentire per cercare di cambiare la situazione, dal momento che le vendite delle auto elettriche non stanno andando come era stato previsto.

Inoltre, la conferma che la Volkswagen non sia troppo favorevole nonostante sia il primo gruppo in termini di vendite delle EV ci fa capire quanta poca fiducia ci sia verso questa tecnologia, ricordando anche che la Opel non ha niente a che fare con i gruppi tedeschi, facendo parte da sempre di Stellantis.

La holding multinazionale olandese vuole vendere solo auto elettriche in Europa a partire dal 2030, ed è anche per questo che la Opel ormai non può più tirarsi indietro. Di certo, la situazione è molto contorta, ma la certezza è che se le auto elettriche non inizieranno a dare risultati sul fronte delle vendite, ci sarà poco da stare allegri.

Impostazioni privacy